martedì, 29 Novembre, 2022

Giornalesanità.it

Frana a Casamicciola: Ordini...

"Frana a Ischia, l'Ordine professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Na è pronto a...

Reintegro medici no vax,...

«È stata inviata ai Direttori generali della Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende...

Da oggi il Ministero...

Dopo 985 giorni dalla scoperta del paziente 1 si vuole far passare l'idea...

Ordine dei Fisioterapisti: il...

A meno di un mese di distanza dal semaforo verde fatto scattare agli...
HomeCronacaVia libera al...

Via libera al decreto per le farmacie rurali

[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] I[/dropcap]l Presidente della Regione e Commissario ad acta Vincenzo De Luca ha firmato il decreto che approva il contenuto dell’accordo “Progetto sperimentale per le farmacie rurali sussidiate” che sarà a breve sottoscritto con le organizzazioni di categoria dei farmacisti per la disciplina dell’incentivo alle farmacie rurali. Il progetto ha lo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile economico, sociale, ambientale e culturale, favorendo così la residenza nei piccoli comuni. Quindi definisce i parametri per beneficiare dei finanziamenti destinati ai piccoli comuni e prevede misure concrete per lo sviluppo economico degli stessi in chiave sostenibile e per contrastare lo spopolamento. “Nei prossimi giorni – recita una nota della Regione Campania – si procederà alla sottoscrizione dell’accordo e nell’occasione saranno illustrati i contenuti e le finalità dello stesso”.

“La collaborazione da tempo avviata tra titolari di farmacia e Regione Campania – ha dichiarato il presidente di federfarma Campania, Nicola Stabile – produce i primi frutti a vantaggio della collettività. Dopo una lunga trattativa con Federfarma Campania, l’amministrazione regionale ha approvato oggi il decreto sulla ruralità. Un importante provvedimento attraverso cui il servizio sanitario regionale sceglie di investire sul tessuto capillare del sistema farmacia e sulla rete delle farmacie rurali in particolare, non solo incrementando il sostegno economico in loro favore ma promuovendo lo sviluppo di interventi socio-sanitari riconducibili all’attuazione della farmacia dei servizi”.

“Per effetto di tale provvedimento strutturale – ha continuato Stabile – le farmacie rurali saranno munite di defibrillatori, dispenseranno in esclusiva, nei territori di competenza, farmaci innovativi soggetti a monitoraggio speciale, garantiranno la guardia farmaceutica notturna. Seguirà la realizzazione di strategiche implementazioni come il trattamento delle cronicità, la presa in carico del paziente, la partecipazione a screening di massa. Un complesso ed efficiente sistema di “sentinelle” professionali al servizio degli assistiti”.

“Si deve alla tenace volontà del presidente Vincenzo De Luca, all’impegno del presidente della quinta commissione regionale, onorevole Stefano Graziano e al consigliere per la sanità dottore Enrico Coscioni ed alla struttura farmaceutica regionale se la Regione Campania, da simbolo del ritardo del sud, si presenta oggi quale laboratorio nazionale di innovazione”, ha concluso il presidente Stabile.

Commenti da Facebook
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato sui temi di maggiore attualità nell'ambito sanitario e ricevi settimanalmente le nostre ultime notizie

Continua a leggere

00:03:03

Terrore al Santobono, genitori in disaccordo sulla somministrazione di un farmaco mettono a soqquadro l’ospedale e minacciano di morte l’infermiera

Ancora violenza negli ospedali che non si ferma neanche di fronte ai bambini.È accaduto al pronto soccorso pediatrico del Santobono dove i genitori di un piccolo paziente non essendo d’accordo sulla somministrazione di un farmaco hanno aggredito e minacciato...

Corsa delle Professioni Sanitarie 2022: la salute corre per Unicef

Si è svolta ieri, domenica 9 ottobre, nella cornice piovosa ma sempre suggestiva del Parco di Monza, la Corsa delle Professioni Sanitarie 2022, una camminata a passo libero organizzata dall’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni...

Erba velenosa (Mandragora) venduta come spinaci: Due famiglie in ospedale a Pozzuoli, uno è grave Distribuita in quattro province campane

La notte scorsa 5 persone di cui 4 residenti a Monte di Procida ed una a Quarto, sono state ricoverate alll'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per una sospetta intossicazione da Mandragora, un'erba velenosa che ha una struttura...