sabato, Dicembre 4, 2021
No menu items!

Sinechia oculare anteriore e posteriore: cause, evoluzione, diagnosi, terapie

I più letti
[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] C[/dropcap]on il termine “sinechia” (in inglese “ocular synechia”) in medicina si intende l’aderenza, tra formazioni membranose (ad esempio sinechie pleuriche, pericardiche o peritoneali) o tra due organi. Il trattamento di una sinechia è generalmente chirurgico, tramite sinechiotomia con elettrobistori o sinechiotomo. Con “sinechia oculare” (o “aderenza oculare”; in inglese “ocular synechia”) si intende l’aderenza tra l’iride e la cornea o tra l’iride e il cristallino. La sinechia può essere di due tipi:
• sinechia anteriore o sinechia irido-corneale: la saldatura avviene tra iride e cornea;
• sinechia anteriore o sinechia irido-lenticolare: la saldatura avviene tra iride e faccia anteriore del cristallino.
Cause
Le sinechie possono essere congenite (cioè già presenti alla nascita) o secondarie, cioè non presenti alla nascita e causate da varie patologie e condizioni, in particolare da traumi oculari, irite o uveite. Nella maggioranza dei casi qualsiasi processo infiammatorio che coinvolge l’iride e le zone limitrofe e che non viene trattato, può potenzialmente determinare la formazione dell’aderenza.
Sintomi e segni
Le sinechie anteriori provocano la formazione di opacità corneali nella zona di contatto tra le due superfici e occlusione dell’angolo camerulare, con conseguente aumento della pressione oculare. Le sinechie anteriori possono portare alla deformazione della pupilla, che può presentarsi stirato in varie direzioni e generare disturbi visivi e abbagliamento.Le sinechie posteriori provocano spesso i sintomi della cataratta o del glaucoma da occlusione della pupilla.
Evoluzione
Una sinechia anteriore non trattata può provocare glaucoma ad angolo chiuso: l’iride chiude infatti la via di drenaggio dell’umor acqueo e ciò porta ad ipertensione intraoculare ed al glaucoma secondario. Una sinechia posteriore non trattata causa anch’essa glaucoma, ma con un meccanismo diverso: nella sinechia posteriore, l’iride aderisce alla lente, bloccando il flusso dell’umor acqueo dalla camera posteriore alla camera anteriore. Il blocco del drenaggio aumenta la pressione intraoculare e causa il glaucoma.
Diagnosi
La diagnosi avviene tramite anamnesi, esame obiettivo, oftalmoscopio o l’uso di un esame alla lampada a fessura (o biomicroscopia), durante una visita oftalmologica.
Terapie
Agenti midriatici o cicloplegici, come l’omatropina topica, che è simile nell’azione all’atropina, sono utili per intervenire sull’aderenza e prevenire la formazione della sinechia posteriore mantenendo l’iride dilatata e lontana dalla lente cristallina. La dilatazione della pupilla in un occhio con sinechia può indurre la pupilla ad assumere una forma irregolare e non circolare (discoria).
Se la pupilla può essere completamente dilatata durante il trattamento dell’irite, la prognosi per il recupero dalla sinechia è buona. Per l’infiammazione, si possono usare corticosteroidi topici. In alcuni casi è indicato il trattamento chirugico.
Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Vaccini ai bambini, si parte a metà dicembre

Vaccinazioni ai bambini da 5 a 11 anni: dopo il via libera dell'Aifa sono fissate per il 13 dicembre...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -