martedì, Agosto 9, 2022
No menu items!

Portogallo: Bimbo nasce senza volto, ginecologo sospeso

I più letti

[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] U[/dropcap]n evento che ha sconvolto il Portogallo, da giorni è al centro dell’attenzione pubblica a causa della negligenza di un medico, che ora sarebbe stato sospeso dalla professione e della clinica dove esercitava.
Lo scorso 7 ottobre a Setúbal, circa 40 km a sud di Lisbona un bambino battezzato con il nome di Rodrigo, nasce senza volto: non ha gli occhi, il naso, parte del cranio e parte del cervello.
Il bambino è sopravvissuto al parto con grande stupore dei medici, ma a causa di questa grave e rara malformazione non gli avevano dato molte ore di vita, invece dopo due settimane il bambino continua a lottare per restare in vita assistito costantemente dai genitori, che nel frattempo hanno sporto denuncia contro il medico.
La madre di Rodrigo era stata seguita in una clinica privata ma durante le tre ecografie eseguite come da protocollo, il medico non aveva sollevato nessun dubbio sulle condizioni di salute del feto.
Successivamente, al sesto mese di gravidanza la donna si era sottoposta ad una quarta scansione effettuata in un’altra clinica, dove questa volta veniva avvisata di possibili malformazioni al volto. Ma, tornata dal medico era stata rassicurata, sostenendo che a volte alcune parti del viso non sono visibili per via della posizione del feto.
La denuncia dei genitori di Rodrigo, si aggiunge ad altre 6 nei confronti dello stesso medico accusato sempre di aver omesso gravi malformazioni.
Nel 2007 un bambino morì poco dopo la nascita per gravi deformazioni che comuni esami avrebbero dovuto evidenziare dal principio. Un altro, nato nel 2011, che oggi ha 8 anni ma non può nè parlare nè camminare, a causa delle gravi deformazioni al volto e agli arti che lo segnano dalla nascita.

- Pubblicità -

 

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Vaiolo delle scimmie: al via la distribuzione delle prime dosi del vaccino

Con la pubblicazione di due circolari, il Ministero della Salute ha dato il via alla distribuzione della prima tranche...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -