lunedì, 6 Febbraio, 2023

Giornalesanità.it

Napoli Cardarelli, neuroradiologia interventistica...

La Neuroradiologia del Cardarelli, diretta da Mario Muto è stata identificata dalla Regione...

Il Ministro della Salute...

Secondo incontro delle Federazioni e Consigli nazionali degli Ordini delle professioni sociosanitarie (medici...

Frana a Casamicciola: Ordini...

"Frana a Ischia, l'Ordine professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Na è pronto a...

Reintegro medici no vax,...

«È stata inviata ai Direttori generali della Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende...
HomeCronacaOncologi, al Pascale...

Oncologi, al Pascale di Napoli i migliori del mondo

Expertscape, società internazionale che valuta medici e ospedali di tutto il mondo in base alle pubblicazioni e alle ricerche effettuate ha stilato una classifica in cui gli specialisti del Pascale di Napoli primeggiano.

Da questo studio emerge che i medici napoletani sono i più bravi e preparati d’Europa. In particolare risulta che l’Istituto Pascale ha nel suo organico i migliori dottori al mondo.

Il primato è di Paolo Ascierto, oncologo del Pascale di Napoli, definito il primo medico in Italia per la cura del melanoma. Ascierto ha scalzato la concorrenza di 4 mila specialisti italiani e a livello europeo risulta essere il secondo su 25 mila e invece è quarto a livello mondiale su 65 mila esperti di tumori della pelle.
Grazie ai consigli dei medici che si occupano anche di prevenire i casi oncologici, le ultime statistiche ci dicono che al Sud Italia ci si ammala di meno di tumore.

Tra i primati del Pascale da elencare ci sono anche i vaccini terapeutici anti tumori. In questo settore, nel nosocomio partenopeo lavora Luigi Buonaguro che si risulta essere al primo posto in Italia, ventesimo in Europa su 4.100 esperti. Il collega Franco Buonaguro invece è terzo in Italia e 33esimo in Europa. Mentre Maria Tornasello si aggiudica l’ottava posizione in Italia.
In riferimento alle patologie molecolari, Nicola Normanno si piazza al quinto posto in Italia. Sempre quinto anche Alessandro Morabito ma per le neoplasie del polmone a piccole cellule. Terzo posto in Italia invece per Sandro Pignata per il carcinoma dell’ovaio, mentre è 22esimo in Europa su 18mila esperti.
Nello staff del Pascale ci sono anche Antonio Avallone, undicesimo posto italiano per le neoplasie del retto, e Gaetano Facchini, tredicesimo posto per i tumori urologici.

Commenti da Facebook
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato sui temi di maggiore attualità nell'ambito sanitario e ricevi settimanalmente le nostre ultime notizie

Continua a leggere

Bollettino covid 3 febbraio 2023

In merito all’andamento della situazione epidemiologica da Covid-19 si specifica che nella settimana 27 gennaio - 2 febbraio 2023 si registrano: ● 33.042 nuovi casi positivi con una variazione di -13,4% rispetto alla settimana precedente (n: 38.168) ● 439 deceduti con...

Giornata contro il cancro, Favo: equità di accesso alle cure

Roma, 2 febbraio 2023 - «Close the care gap». Ovvero: colmare il divario di cura. È questo il tema scelto per il World Cancer Day, la Giornata mondiale contro il cancro organizzata dall’Union for International Cancer Control (UICC) come...

Il presidente Vincenzo De Luca ha incontrato i vertici Soresa

Questa mattina il Presidente della Giunta Regionale ​della Campania Vincenzo De Luca ha incontrato il CdA di Soresa SpA presieduto da Tommaso Casillo, il Direttore Generale Alessandro Di Bello, i direttori operativi e il personale dell'azienda.  "Abbiamo avuto - ha...