lunedì, 28 Novembre, 2022

Giornalesanità.it

Frana a Casamicciola: Ordini...

"Frana a Ischia, l'Ordine professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Na è pronto a...

Reintegro medici no vax,...

«È stata inviata ai Direttori generali della Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende...

Da oggi il Ministero...

Dopo 985 giorni dalla scoperta del paziente 1 si vuole far passare l'idea...

Ordine dei Fisioterapisti: il...

A meno di un mese di distanza dal semaforo verde fatto scattare agli...
HomeCronacaNuova sfida per...

Nuova sfida per Manuel Giunge: viaggio in carrozzina per raggiungere Roma

[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] N[/dropcap]uova impresa per Manuel Giuge, per far conoscere la malattia rara da cui è affetto, la distrofia muscolare dei cingoli, e raccogliere fondi per acquistare attrezzature sportive da donare a varie realtà che si dedicano agli sport inclusivi.
Il 14 luglio, nel giorno del suo trentatreesimo compleanno, Manuel partirà da Venezia per raggiungere Roma, con la sua carrozzina dotata di “Klaxon Klick” (una ruota alimentata da una batteria elettrica, che si applica alle sedie a rotelle manuali).
Già tre anni fa, Manuel si era imbattuto in un’altra sfida, affrontando un viaggio in solitaria in macchina da Venezia a Capo Nord.
Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, ha voluto salutarlo oggi e augurargli il meglio: «Venezia è vicina a questa iniziativa – ha detto – e al messaggio che porti in Italia e all’estero».
Manuel con la sua voglia di superarsi sempre, racconta su questa nuova esperienza: “Le cose si possono fare, basta volerlo veramente’’. Quest’anno ho voluto provare una cosa nuova, non più un viaggio in macchina, ma con questo mezzo particolare. Il mio obiettivo è di farcela in un minimo di 7 giorni fino a un massimo di 10″.
Il suo obiettivo è quello di raggiungere la sua destinazione in massimo 10 giorni; con sé avrà tre batterie (ognuna permette di coprire circa 45 chilometri), che metterà in carica la sera durante le varie tappe, e viaggerà con una macchina di supporto, guidata dal padre. Giuge viaggerà su piste ciclabili, marciapiedi, sterrati, partendo da Martellago e toccando Venezia, il Lido, Pellestrina, Chioggia, per poi percorrere la riviera adriatica fino a Rimini.
Poco prima di Senigallia svolterà poi verso l’interno per affrontare il passaggio per gli Appennini, considerati la parte più ardua dell’impresa. “Punto ad arrivare a San Marino in circa due giorni e mezzo – ha specificato – vorrei poi passare per Assisi, Foligno e poi giù fino a Roma. Farò insomma una ‘San Marco-San Pietro’: mi pareva importante unire idealmente le due piazze”.
Manuel sarà poi nuovamente a Roma il 7 agosto, giorno in cui incontrerà Papa Francesco in Vaticano.

Commenti da Facebook
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato sui temi di maggiore attualità nell'ambito sanitario e ricevi settimanalmente le nostre ultime notizie

Continua a leggere

Alluvione di Ischia, dichiarazione del presidente De Luca

"La Regione Campania ritiene necessario chiedere lo stato di emergenza per l’isola di Ischia e i territori colpiti da questi eventi atmosferici disastrosi.Esprimo il ringraziamento alle forze della Protezione Civile regionale e nazionale, alle Forze dell’ordine, ai volontari, al...

Frana a Casamicciola: Ordini delle professioni sanitarie pronti ad aiutare

"Frana a Ischia, l'Ordine professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Na è pronto a cooperare per aiuto soccorsi e assistenza". Così Franco Ascolese che ha messo a disposizione il propio aiuto ai soccorsi impegnati a Ischia per prestare soccorso dopo...

Campania, prescrizioni agli specialisti, si va verso accordo

Soddisfazione dal Sumai Assoprof (Sindacato Unico di Medicina Ambulatoriale Italiana e Professionalità dell’Area Sanitaria) al termine dell’incontro avvenuto tra il presidente del comitato regionale della specialistica ambulatoriale Ferdinando Ferrara, accompagnato da una delegazione del Sumai, e i funzionari della...