sabato, Gennaio 22, 2022
No menu items!

Nasce Alpha Alpha Beta: Il Chapter italiano di Sigma International

I più letti
Anna Di Gisi
Direttore delle Attività Teorico - pratiche e di Tirocinio CdL Infermieristica dell'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" presso la Sede formativa dell'AORN "S.G. Moscati" di Avellino; docente a contratto di Scienze infermieristiche generali, Teoria del Nursing ed Organizzazione della professione infermieristica.

Aprire un Chapter in una nazione non è mai un percorso semplice, poiché presuppone l’esistenza di un’associazione che risponda a requisiti di eccellenza e credibilità, e alla quale aderiscano rappresentanti della scienza infermieristica in possesso di specifici requisiti. Ma nonostante le numerose difficoltà e dopo un’attentissima analisi e valutazione è nato il gruppo italiano Alpha Alpha Beta, primo Chapter italiano della Sigma Theta Tau International Honor Society of Nursing, che si pone quale principale obiettivo quello di promuovere lo sviluppo della professione infermieristica nel mondo, riconoscendone la leadership e l’impatto sulla salute collettiva.

- Pubblicità -

A fondarlo nel 2018 Loredana Sasso Professore ordinario Med/45 dell’Università di Genova e già membro Sigma dal 2015.

Attiva dal 1922, Sigma International conta su 540 Chapter in più di 90 paesi con oltre 135mila infermieri leader associati che operano insieme per trasformare l’assistenza sanitaria attraverso l’eccellenza infermieristica del sapere, della leadership e del ruolo. Si tratta di una realtà che valorizza l’eccellenza dell’infermieristica mediante condivisioni di conoscenze, riconoscimenti e opportunità.

Molteplici gli obiettivi che si pone di raggiungere il Chapter, approfittando delle preziose opportunità di network dell’infermieristica globale: dal conseguimento di eccellenti risultati formativi, allo sviluppo di qualità di leadership, passando attraverso la promozione di elevati standard professionali fino all’impegno negli ideali e gli scopi della professione infermieristica, al fine di contribuire al miglioramento della qualità di vita della popolazione.

L’accesso alla rete Sigma per un professionista del settore e per uno studente di Infermieristica significa avere la possibilità di accedere ad importanti strumenti quali la piattaforma “The Circle”, per entrare in contatto con colleghi a livello nazionale e internazionale; ma significa anche condividere con gli stessi le proprie idee e i propri progetti, partecipando ad eventi, e collaborando all’implementazione di Procedure e Protocolli nonché nuovi e più moderni Modelli assistenziali. Per non parlare della possibilità di rimanere costantemente aggiornati attraverso l’accesso alla banca dati Sigma Repository e la consultazione delle due importanti Riviste Sigma, “Journal of Nursing Scholarship” e “Worldviews on Evidence-Based Nursing”.

Alpha Alpha Beta Chapter inoltre, lavora costantemente anche per incrementare il numero dei suoi associati, promuovendo una serie di progetti ed iniziative volte ad incentivare lo sviluppo di nuove e più diversificate competenze, e per migliorare il proprio percorso professionale attraverso il Career Center, che offre l’accesso a Borse di studio, consulenti e tutor al fine di incoraggiare e motivare le nuove generazioni di leader infermieristici.

La prima Conferenza internazionale del Chapter italiano di Sigma dal titolo “Il benessere degli infermieri e gli outcome dei pazienti” si è tenuta il 16 Settembre scorso a Genova presso il Centro Congressi dell’Ospedale Policlinico “San Martino”, proprio con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo professionale dell’Infermieristica in una prospettiva internazionale. La Conferenza è stata promossa da Alpha Alpha Beta Chapter e dall’Università degli studi di Genova, con la commissione scientifica composta da Loredana Sasso, Annamaria Bagnasco, Milko Zanini, Gianluca Catani, Gennaro Rocco e Alessandro Stievano.

La giornata ha visto il susseguirsi di una sessione mattutina e di una pomeridiana; i lavori sono stati aperti dal saluto di benvenuto del Prorettore dell’Università di Genova, a cui sono seguiti quelli del Coordinatore di Sigma Europe Region, Marie Luise Luiking, e della Presidente della Fnopi, Barbara Mangiacavalli in collegamento da remoto. È stata poi la volta della fondatrice e presidente di Sigma Italia, Loredana Sasso, che ha spiegato nel dettaglio “Alpha Alpha Beta, il primo Chapter italiano. Il suo contesto e la sua evoluzione”. A seguire, l’intervento del direttore scientifico, Gennaro Rocco, dal titolo “Centro di eccellenza per la cultura e la ricerca infermieristica, il suo contesto e la sua evoluzione”, con discussione e domande ai relatori in coda. A seguire l’intervento della Professoressa Annamaria Bagnasco, relativo ai progetti dell’Università degli studi di Genova appartenenti a Sigma.

Ha aperto la sessione pomeridiana Linda Aiken, Infermiera e ricercatrice statunitense, in collegamento online con un intervento dal titolo “Esiti infermieristici e benessere degli infermieri” che ha sottolineato l’importanza dei nursing sensitive outcomes, che hanno fatto emergere risultati rilevanti e dimostrato che nei contesti in cui le carenze di personale sono maggiori, gli esiti sui pazienti sono peggiori, impattando negativamente anche sul benessere lavorativo degli infermieri stessi. Significativo anche l’intervento di Roger Watson dal titolo “Mantenere i nuovi assunti infermieri nella professione infermieristica”, e i successivi tre: “Le esperienze degli infermieri nello sviluppo del processo di mindfulness e il suo impatto sul benessere infermieristico” di Mark Hayter, “L’impatto dello sviluppo professionale continuo sul benessere e la soddisfazione degli infermieri” a cura di Thomas Kearns, e “L’impatto della durata del turno di lavoro sul benessere degli infermieri”, con l’intervento di Chiara Dall’Ora.

A chiudere i lavori della Conferenza è stato l’intervento di di Fiona Timmins, che ha parlato ai presenti di “Modelli e tendenze del benessere degli infermieri e gli outcome dei pazienti nel/sul Journal of Nursing Management”.

La presenza di un Chapter Sigma in Italia, può quindi davvero rappresentare un’importante occasione per promuovere lo sviluppo professionale attraverso una prospettiva internazionale fatta di confronto continuo e scambi esperenziali attraverso una rete di professionisti infermieri e leader del settore che condividono tutti gli stessi valori, quelli del Nursing.

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Napoli e Provincia: Controlli anti-covid dei carabinieri. Dal positivo che passeggia a quello che va a lavorare

Continuano i controlli dei Carabinieri in tutta la provincia di Napoli per verificare il rispetto delle norme anti-contagio.A Napoli,...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -