giovedì, 8 Dicembre, 2022

Giornalesanità.it

Frana a Casamicciola: Ordini...

"Frana a Ischia, l'Ordine professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Na è pronto a...

Reintegro medici no vax,...

«È stata inviata ai Direttori generali della Aziende Sanitarie Locali e delle Aziende...

Da oggi il Ministero...

Dopo 985 giorni dalla scoperta del paziente 1 si vuole far passare l'idea...

Ordine dei Fisioterapisti: il...

A meno di un mese di distanza dal semaforo verde fatto scattare agli...
HomeProfessioni e LavoroMia moglie è...

Mia moglie è un’infermiera, è la mia eroina

[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] L[/dropcap]a professione di infermiere come quella del paramedico, è sicuramente una delle professioni più difficili, preziose ma anche gratificanti.
Gli infermieri trascorrono le loro giornate, spesso massacranti, a prendersi cura delle persone nei loro momenti di malattia, sofferenza o guarigione, sono coinvolti emotivamente con i pazienti e i loro familiari e sono al loro fianco per supportarli nei momenti di gioia ma anche di dolore.
Ogni infermiere dopo ogni turno stremante torna a casa, dove ad aspettare c’è la loro famiglia, ma spesso hanno poco tempo da dedicargli perché devono recuperare le energie per affrontare un altro giorno di lavoro.
Si tratta di un lavoro davvero impegnativo, ma allo stesso tempo ammirevole, per questo Philip Urtz ha voluto onorare l’impegno di sua moglie pubblicando un post sui social che è presto divenuto virale.

Philip, originario di Roma (ma vive a New York, ndr) è sposato con Jessica, che di lavoro fa proprio l’infermiera; sua moglie si dedica con passione al proprio lavoro e quando torna a casa seppur stanca ha tempo solo di mangiare un panino e recuperare presto le energie per affrontare un nuovo turno, per questo dopo un normale turno di 14 ore le dedica queste parole:

“Questa nella foto è mia moglie Jessica, sta mangiando un panino dopo un turno di 14 ore, quando finirà andrà subito a letto perché domattina dovrà affrontare un’altra dura giornata. In ospedale lei è al fianco di chi soffre per una malattia, per un incidente, per una frattura o per altro. È l’angelo custode di sorelle, fratelli, amici, famiglie, madri e padri.

Non ha tempo per la pausa pranzo e raramente riesce a trovare un attimo per sedersi. Quando rientra si toglie le scarpe, le stesse che hanno camminato tra lacrime e sangue, desidera solo un attimo di pausa, e io non le domando nulla perché so che non le piace parlare di ciò che ha fatto o ha visto al lavoro. Quello che conta è che lei sappia che se vuole io ci sono per ascoltarla.

A volte mi capita di vederla allegra, altre volte è molto triste, ma a dispetto del suo umore o di come si senta, è sempre pronta per il suo prossimo turno. Mia moglie è un’infermiera straordinaria, è la mia eroina, è l’amore della mia vita e io la amo con tutto il cuore”.

Commenti da Facebook
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta sempre aggiornato sui temi di maggiore attualità nell'ambito sanitario e ricevi settimanalmente le nostre ultime notizie

Continua a leggere

00:03:03

Terrore al Santobono, genitori in disaccordo sulla somministrazione di un farmaco mettono a soqquadro l’ospedale e minacciano di morte l’infermiera

Ancora violenza negli ospedali che non si ferma neanche di fronte ai bambini.È accaduto al pronto soccorso pediatrico del Santobono dove i genitori di un piccolo paziente non essendo d’accordo sulla somministrazione di un farmaco hanno aggredito e minacciato...

Corsa delle Professioni Sanitarie 2022: la salute corre per Unicef

Si è svolta ieri, domenica 9 ottobre, nella cornice piovosa ma sempre suggestiva del Parco di Monza, la Corsa delle Professioni Sanitarie 2022, una camminata a passo libero organizzata dall’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni...

Erba velenosa (Mandragora) venduta come spinaci: Due famiglie in ospedale a Pozzuoli, uno è grave Distribuita in quattro province campane

La notte scorsa 5 persone di cui 4 residenti a Monte di Procida ed una a Quarto, sono state ricoverate alll'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per una sospetta intossicazione da Mandragora, un'erba velenosa che ha una struttura...