sabato, Gennaio 22, 2022
No menu items!

Lotta all’abusivismo: 19 associazioni di professionisti organizzano un concorso video

I più letti

Abusivismo nelle professioni sanitarie: al via ad Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerta, “Nelle Mani Giuste” un progetto multimediale per sensibilizzare i consumatori. Attivato anche un call center per i controlli
L’Ordine delle professioni sanitarie Tsrm Pstrp di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo Macerata, nell’ambito del progetto per la lotta all’abusivismo nelle 19 professioni afferenti all’Ordine organizza un concorso destinato a ideare, costruire e produrre uno spot video di comunicazione sociale finalizzato a sensibilizzare la cittadinanza sul tema di una scelta consapevole delle figure professionali riconosciute per la salvaguardia e la tutela della propria salute.

- Pubblicità -

L’abusivismo nelle professioni sanitarie (in particolare per quanto riguarda la riabilitazione, la dietetica, la prevenzione) negli ultimi anni ha subito una preoccupante espansione. Secondo analisi e ricerche effettuate in alcuni casi gli abusivi superano di almeno il doppio degli iscritti all’Ordine, come nel caso dei fisioterapisti (100 abusivi ogni 60 iscritti). Non da meno ne sono colpiti i dietisti, che vedono la diffusa abitudine di alcune categorie professionali, che lavorano principalmente nel settore del benessere, che spesso forniscono suggerimenti e consigli dietetici ai loro clienti, pur non avendone competenza e mettendo a rischio la loro salute.
Le spiegazioni relative a questo fenomeno sono molteplici: false credenze sul facile “business” derivante da queste professioni, scarsità (spesso assenza) di controlli e sanzioni per i non-professionisti, carenza normativa, nonché scarsa informazione degli utenti (sottovalutazione dei danni derivanti da trattamenti svolti da abusivi).

L’ambito dell’alimentazione e della nutrizione rappresenta oggi una vera e propria giungla dove risulta quasi impossibile districarsi. Le informazioni sono sovrabbondanti e quasi sempre contraddittorie. Le fake news, la diffusione della diet industry, ovvero quel ricchissimo mercato che propone prodotti e programmi per la perdita di peso, i nuovi “influencer” che affollano il mondo della rete e non solo.
Come difendersi? E’ necessario affidarsi esclusivamente ai professionisti giusti, alle loro competenze per evitare di correre inutili rischi.
“L’istituzione di un Ordine che accoglie gli albi di 19 professioni – dice Jacopo Negri presidente – va proprio nella direzione di una maggiore tutela dei cittadini, oltre che degli stessi professionisti, contro il proliferare di figure, più o meno qualificate, che si ergono a punti di riferimento nel campo della salute, non di rado inducendo a scelte di salute inadeguate”.
Bisogna riferirsi esclusivamente a professionisti regolarmente iscritti all’Ordine TSRM PSTRP (consultabile sul sito internet istituzionale dell’Ordine www.tsrm.org in cui è possibile verificare l’iscrizione di tutti i professionisti a cui ci si può rivolgere per qualsiasi tipo di prestazione).

Il concorso per uno spot sociale
L’appello delle 19 professioni è nei confronti di scuole, accademie di belle arti, associazioni e professionisti del mondo degli audiovisivi che vogliono cimentarsi su questo tema realizzando un video. Il concorso indetto ha il titolo “nelle mani giuste” ed è riservato alla produzione di prodotti audiovisivi. La partecipazione al concorso è gratuita ed avviene mediante l’invio telematico del materiale digitale. I file dovranno essere prodotti in formato .mov o .mp4 e non dovranno superare la durata di 3 minuti.
Gli spot di pubblicità sociale dovranno includere uno o più dei seguenti temi:

  • Sensibilizzare la cittadinanza contro l’abusivismo nelle professioni.
  • Stimolare l’attenzione della cittadinanza nella scelta dei professionisti riconosciuti, motivandoli a intraprendere azioni giuste e concrete nel percorso di cura.
  • Favorire la partecipazione, la mobilitazione e la cittadinanza attiva a collaborare nella lotta contro l’abusivismo.
    “Con questo concorso – ha detto il Presidente dell’Ordine Iacopo Negri – vogliamo lanciare alla cittadinanza un messaggio sull’importanza di scegliere dei professionisti qualificati a cui affidare la propria salute in piena sicurezza”.

Il bando del concorso, comprensivo della scheda di partecipazione, può essere scaricato dal sito dell’Ordine TSRM PSTRP di Ancona Ascoli Piceno Fermo Macerata:
https://www.tsrm-an-ap-fm-mc.org/news/245-nelle-mani-giuste

Con l’invio degli spot video l’autore autorizza e legittima l’Ordine TSRM e PSTRP di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo Macerata ad utilizzare gratuitamente il materiale inviato in occasione della premiazione o su materiali stampati esplicativi e divulgativi delle attività svolte dall’organizzatore, sempre e comunque per finalità non di lucro, riportando in ogni occasione il nome dell’autore e il titolo delle opere utilizzate.

Lo spot potrà essere inviato nei seguenti modi:

  • tramite mail all’indirizzo giuridico-abusi@tsrm-pstrp-an-ap-fm-mc.org
    unitamente a copia del modulo di partecipazione compilato e sottoscritto e link di collegamento inerente al video di cui si è effettuato l’upload sulla piattaforma www.youtube.com
  • in alternativa, è ammesso l’invio dello spot tramite il servizio internet di trasferimento file WeTransfer www.wetransfer.com. sempre unitamente al modulo di partecipazione compilato e sottoscritto.
    Sull’oggetto della mail dovrà essere riportata la dicitura: Concorso video “Nelle Mani Giuste”.

La scheda di partecipazione dovrà pervenire all’indirizzo mail
giuridico-abusi@tsrm-pstrp-an-ap-fm-mc.org entro il 10/01/2022.
Saranno prese in considerazione solamente i video inviati allo stesso indirizzo entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 28/03/2022.
La giuria di 6 componenti premierà, a suo insindacabile giudizio, i primi quattro classificati tra i video dei partecipanti iscritti al concorso con premi per iscrizioni a corsi di formazione.
Per qualsiasi informazione inviare una mail a giuridico-abusi@tsrm-pstrp-an-ap-fm-mc.org

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Napoli e Provincia: Controlli anti-covid dei carabinieri. Dal positivo che passeggia a quello che va a lavorare

Continuano i controlli dei Carabinieri in tutta la provincia di Napoli per verificare il rispetto delle norme anti-contagio.A Napoli,...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -