martedì, Ottobre 19, 2021
No menu items!

La chirurgia italiana parla napoletano

Da non perdere

Allievo di Franco Corcione, decano della Chirurgia in Italia e in Campania, Cuccurullo è stata indicato come presidente a Palermo il 23 e 24 Settembre scorsi in occasione del Convegno promosso per i trenta anni della Società scientifica. Cuccurullo è stato eletto con maggioranza assoluta.
Tra i consiglieri della società scientifica altri tre napoletani su 11 in totale: tra questi Felice Pirozzi, primario di Chirurgia generale dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli Umberto Marcello Bracale e Vincenzo Mirone sempre della Federico II, impegnati, rispettivamente, nell’applicazione delle nuove tecnologie nella chirurgia vascolare e urologica. La Sice annovera nelle sue fila più di 700 chirurghi italiani impegnati nella pratica chirurgica con tecniche mininvasive ed endo-laparoscopica e nella formazione dei giovani chirurghi con una mission particolarmente rivolta alla formazione dei giovani chirurghi. Ha avuto tra i precedenti Presidenti i più importanti chirurghi italiani, tra i quali Morino, Montori, Basso, Croce, Melotti e lo stesso Corcione, maestro e mentore di Cuccurullo.

Commenti da Facebook
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Ultime notizie

Inquinamento ambientale e Covid: Italia a rischio denatalità

Inquinamento ambientale e Covid sono due elementi che rendono ancora più acuta la denatalità livello planetario (anche in Africa...
- Advertisement -spot_img

Articoli correlati

- Advertisement -spot_img