venerdì, Agosto 19, 2022
No menu items!

Ennesima aggressione al pronto soccorso di villa Betania, dove una guardia giurata è stata ridotta quasi in fin di vita.

I più letti

[dropcap color=”#000000″ style=”style-1″ background=”#ffffff” ] V[/dropcap]erso le 11 e 30 un energumeno voleva a tutti i costi entrare nel pronto soccorso per malmenare il medico di servizio armandosi di una asta reggi flebo,allorché si è proposto la guardia giurata di servizio appartenente alla Ivp Patrol Security che per fermarlo è caduto e l energumeno lo ha colpito violentemente a terra al Cranio,al naso procurandogli rottura setto nasale e ora stanno provvedendo ad analisi diagnostiche per scongiurare danni interni.
Sull’argomento è intervenuto duramente il noto sindacalista napoletano Giuseppe Alviti presidente associazione nazionale guardie giurate ”sono letteralmente stanco e disgustato dall’ immobilismo dello Stato che non prevede per la categoria un drappello di uomini con qualifica e mansione di agente di PS,una unica unità ai pronto soccorso senza tutele giuridiche è condannare un lavoratore a morte sicura e certo non può scaricare una pistola addosso ad un delinquente in un luogo del genere.”
”È ora– continua il presidente Alviti- delle decisione importanti Il governo centrale e la Regione devo finire di giocare a nascondino e reagire altrimenti sono complici di questo stato di guerra sociale nei nosocomi e parlo anche e soprattutto a livello nazionale”.

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Sovraffollamento accessi del Pronto soccorso dell’Azienda “Moscati”:nelle ultime 48 ore accesi in netto calo Revocata la disposizione inviata al 118

Tremilaottocentocinquanta accessi dal 18 luglio al 18 agosto; di questi, il 53% (circa 2mila accessi) avrebbe potuto sicuramente trovare...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -