sabato, Gennaio 22, 2022
No menu items!

Chemioterapia intraoperatoria: al Policlinico Federico II di Napoli, la nuova frontiera per il trattamento delle carcinosi peritoneali

I più letti

Tre diverse equipe di specialisti del Dipartimento ad attività integrata Medico-Chirurgico delle patologie dell’apparato digerente dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli, diretto dal Prof. Giovanni De Palma, con un progetto innovativo e multidisciplinare, hanno contribuito a restituire speranza ad una paziente colpita da una forma avanzata di cancro del colon con metastasi a livello epatico e peritoneale.

- Pubblicità -

La chirurgia Epatobiliare del Prof. Roberto Ivan Troisi, Direttore della Chirurgia Epatobiliopancreatica, Mininvasiva, Robotica e dei Trapianti di Rene e quella della chirurgia Colorettale, coordinata dal Prof. Gaetano Luglio, hanno effettuato l’intervento, insieme al Gruppo Oncologico Multidisciplinare del Colon-Retto, coordinato per la parte oncologica dalla Prof.ssa Chiara Carlomagno, che ha discusso il caso in fase preliminare.

L’intervento

La paziente è stata sottoposta ad un intervento di resezione della neoplasia del colon recidiva e delle metastasi epatiche, ma anche alla cosiddetta chirurgia “citoriduttiva”, seguita dalla procedura HIPEC (Chemio-Ipertermia intraperitoneale). Il trattamento consiste nell’infusione intra-addominale di un chemioterapico riscaldato a 42° nel corso dell’intervento chirurgico e oggi è possibile effettuarlo solo in pochissimi centri in Italia ed Europa.
Un intervento “doppio”, che ha coinvolto fegato ed intestino, durato più di dieci ore, ma che ha portato ad un decorso senza complicanze ed una dimissione in buone condizioni cliniche.

Si spera che questo tipo di trattamento possa presto essere applicato ad altri tipi di tumore, condividendo il progetto con altre aree specialistiche, come quella di Oncologia Medica e Ginecologia ed Ostetricia.

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Napoli e Provincia: Controlli anti-covid dei carabinieri. Dal positivo che passeggia a quello che va a lavorare

Continuano i controlli dei Carabinieri in tutta la provincia di Napoli per verificare il rispetto delle norme anti-contagio.A Napoli,...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -