sabato, Gennaio 22, 2022
No menu items!

Antonella Paccone: ecco il master in Rm. Il perché di una specializzazione per i Tsrm

I più letti

“Il master di cui sono coordinatrice nasce dall’esigenza di dare voce alla possibilità di formare uno specialista in Rmn secondo quanto previsto dalla Legge 43 del 2006 che istituisce, appunto, profili specialistici nell’ambito di master connessi alle professioni sanitarie”.

- Pubblicità -

Così Antonella Paccone coordinatrice didattica del Master Pegaso in Risonanza magnetica.
Componente del gruppo italiano Tecnici esperti di risonanza magnetica i contrata a Rimini dal 19 al 21 novembre a margine del Secondo Congresso nazionale della Federazione nazionale degli Ordini dei TSRM e PSTRP.

“Si tratta di dare attuazione del Ccnl relativamente ai previsti incarichi di funzione e organizzazione specialist dei Master di I livello. La norma – aggiunge la Paccone – ha voluto evidenziare, attraverso diversi moduli didattici, come si formano le immagini diagnostiche fino ad approfondire la parte più innovativa e tecnologica del software e hardware delle apparecchiature in commercio”.

Un master di alta formazione, quello offerto da Pegaso dunque, rivolto ai Tsrm e ad altre figure che orbitano nell’area radiologia, dai fisici agli ingegneri clinici e anche, nel futuro prossimo, a chi detiene la specializzazione come veterinario. Una specializzazione – ha ribadito la coordinatrice didattica di pegaso – quella in Rmn che anche all’estero è sempre più richiesta. Le competenze che il master consente di acquisire sono trasversali: nozioni per le attività pratiche e routinarie ma anche una formazione mirata sugli sbocchi occupazionali degli Specialist Rmn. Un focus avanzato, insomma, sulla metodica e mirato all’impiego dell’Intelligenza artificiale che è sempre più presente nella fisica medica attraverso algoritmi studiati ad hoc.

“Quello che ci interessa far conoscere ai tanti colleghi confluiti in questo secondo appuntamento – ha aggiunto Paccone – è l’applicazione delle conoscenze specialistiche nella realtà lavorativa e i percorsi attuati nel contratto nazionale. Il riconoscimento, insomma, di un un incarico tecnico operativo. La possiblltà in definitiva, di far sviluppare progettualità anche nell’università con la predisposizione di percorsi che possono aiutare lo studente che si approccia alla metodica con una figura di riferimento nella diagnostica radiologica avanzata”. Fari puntati infine sulla sicurezza in Rmn e sul decreto ministeriale che ha rideterminato uno standard che è stato recentemente modificato e focalizzato sullo sviluppo di concetti sempre più mirati alla sicurezza in Rmn ad alto campo.

Commenti da Facebook
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Ultime notizie

Napoli e Provincia: Controlli anti-covid dei carabinieri. Dal positivo che passeggia a quello che va a lavorare

Continuano i controlli dei Carabinieri in tutta la provincia di Napoli per verificare il rispetto delle norme anti-contagio.A Napoli,...
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -